Lea Ceramiche e Lago: prosegue la collaborazione nel primo nuovo catalogo bagno

Pubblicato il 28 dicembre 2013 Di

La partnership tra Lea Ceramiche e Lago prosegue nel trovare nuove forme di espressione condivise: nasce LAGO Bathroom, il sistema che comprende un insieme di prodotti interamente dedicati all’ambiente bagno.

Coerentemente con il suo DNA, di voler spostare l’attenzione e la ricerca non sul singolo elemento di arredo ma sull’intero progetto di interni, Lago esplora la stanza da bagno indagando su tutti i suoi componenti: dalle superfici ai materiali, agli oggetti di arredo, per presentare soluzioni uniche ed estremamente originali.

Accomunati dalla stessa visione del design, Lea Ceramiche è stata coinvolta per la realizzazione di pavimenti e rivestimenti che si sposano perfettamente con i complementi di arredo Lago. Reinterpretando uno degli elementi più tradizionali dell’ambiente bagno quale il rivestimento ceramico e partendo da Slimtech di Lea Ceramiche, uno tra i prodotti più innovati del settore, Lago offre una sua personale interpretazione della lastra ultrasottile in gres laminato (solo 3,5mm di spessore) combinandola coi diversi sistemi di arredo e proponendo insolite e sorprendenti composizioni.LeaCeramiche_Lago_catalogo bagno_726_1_FIN16

Il modulo 36e8 ad esempio, nato inizialmente nel sistema living, viene ora declinato anche nell’ambiente bagno. Le lunghe lastre che ricoprono il pavimento seguono allineate anche sulla parete. Lo stesso disegno ricorre sui contenitori e la modularità che caratterizza il progetto disegna l’intero spazio in maniera armonica e complementare.

In una veste più fresca e gioiosa si propone il sistema Steel Basin, in cui la collezione in gres laminato Slimtech di Lea Ceramiche è declinata in tre diversi moduli e in tre versioni cromatiche: milk shade, sfumata e colorata. Nuance di colori che digradano sulle pareti rendono l’ambiente bagno confortevole e ovattato.

Dalla linea più rigorosa e pulita è la collezione del sistema Depth Basin: Slimtech disegna lo spazio, il pavimento segue perfettamente i moduli della parete conferendo un segno grafico mediante la presenza colorata delle fughe. L’effetto finale è sorprendente: una scatola bianca sezionata da una griglia geometrica viene intervallata da linee colorate, creando un gioco geometrico impattante e poco invasivo allo stesso tempo.