Mosaico+ Produzione industriale e sostenibilità

Pubblicato il 15 novembre 2013 Di

Essere “green” Comprendere la relazione con il mondo che ci circonda: una natura fragile e potente, da prenderne cura e da esserne curati nello stesso tempo. Mosaico+ coglie i segnali di un bisogno di naturalezza e agisce su entrambi i fronti proponendo prodotti tecnologicamente innovativi e progetti che si ispirano all’estetica sensuale della natura. immagine_20131025131317

Mosaico+  presenta con un piccolo gioiello architettonico curato da Carlo Dal Bianco che propone un nuovo decoro floreale che coniuga la tecnologia ecosostenibile del vetro sinterizzato con un “sentire” naturale in armonia tra classicismo e contemporaneità.

Gli investimenti in “green technology”, l’ottimizzazione dei processi produttivi per ottenere risparmi energetici, la ricerca delle materie prime a minore impatto ambientale e la produzione di mosaici in vetro sinterizzato ad alta resistenza ottenuti dal riciclo di prodotti vetrosi caratterizzano la scelta di un vero e proprio orientamento nella direzione della tutela ambientale con l’obiettivo di mirare ed anticipare sempre le novità tecnologiche.

immagine_20131025133123

Risparmio energetico ridotto dell’85%, riduzione del consumo di acqua del 50%, l’emissione dei gas combusti innocui e la certificazione TUV (Technischer Uberwachungsveren) per alcuni prodotti attestante la produzione con materiale riciclato (66,5% post-consumer e 28,5% preconsumer): questo l’impegno di Mosaico+ a favore della sostenibilità. Area25 e le tessere Nova e Pulsar della collezione Crono firmata Giugiaro Design sono realizzate in vetro sinterizzato.

immagine_20131025133313