N.O.C. No Ordinary Cement, parola d’ordine: riciclo!

Pubblicato il 20 settembre 2014 Di

Creatività come must, unicità nelle soluzioni materiche e caratteristiche esclusive.

Cement Design dà vita ad un nuovo esperimento materico utilizzando frammenti di legno di recupero e cemento per una collezione che evoca sensazioni naturali con una attenzione particolare al riciclo dei materiali.

Lo spirito creativo e innovativo dei quattro giovani soci di Cement Design Italia è alla base del viaggio nell’universo “cemento” che sta caratterizzando il successo dell’azienda spagnola che ha la sede italiana a Reggiolo. Un’eccellenza europea che utilizza materiali certificati unici per accostamenti di grande contemporaneità, adatti per tutti gli ambienti, sia situazioni domestiche che contract.

Decori originali e finiture ricercate grazie all’uso sapiente di particelle vere di metallo, legno o tessuto, lattice e cemento, rendono gli ambienti unici: con QUERCUS, in particolare, il cemento diventa ecoarredo nella progettazione di arredi e pareti senza fughe, vale a dire a superficie continua.

QUERCUS è stato pensato nella finitura bianca di base per far risaltare gli elementi di legno ma è disponibile anche in tante altre colorazioni RAL, NCS, PANTONE o su richiesta del committente.

Il servizio –taylor made– di Cement Design Italia permette infatti di creare la propria miscela personalizzata: è possibile mescolare cemento, materiali (un’altra finitura eco è NATURE -TEX che utilizza pezzi di juta annegati nel cemento) e colori per soddisfare ogni richiesta.

MICROFLOOR QUERCUS è eco-compatibile anche perché oltre a utilizzare elementi riciclati, non rilascia nell’ambiente sostanze nocive né durante l’applicazione né successivamente.

La finiture Nature Line come MICROFLOOR QUERCUS fanno parte della gamma prodotti Cement Design & Microfloor composta da elementi naturali minerali e polimeri all’acqua, non tossici, non contaminanti, certificati a bassissimo impatto ambientale e bassissimo contenuto di composti organici volatili (VOC), nel rispetto dell’ambiente e della salute di tutti.

Il sistema di posa è artigianale e prevede diversi strati applicativi su qualsiasi superficie. Questo sistema consente di ridurre sensibilmente energia, tempo, costi e macerie da smaltire.

Grazie al minimo spessore da 1 a 3 mm e all’elevata aderenza alla maggior parte dei supporti nuovi o già esistenti in ceramica, cemento, legno, marmo, metallo, vetro, intonaco e cartongesso, trova largo impiego sia nelle nuove costruzioni che nelle ristrutturazioni.

Negli interventi di rinnovamento, infatti, non ritenendosi necessaria la demolizione, vengono abbattuti sensibilmente costi di rimozione, disagi e tempi di cantiere.

Il microcemento viene applicato a parete anche in bagni e centri benessere, su mobili e superfici a contatto permanente con l’acqua.