Nel cuore di Barcellona, un hotel ispirato al genio di Dalí e alla sua musa, arricchito dall’eleganza di intensi contrasti e colori scuri migliorati grazie alla DeepColour™ Technology di DuPont

Pubblicato il 11 gennaio 2015 Di

TBI Architecture & Engineering di Barcellona, guidato dall’architetto Miguel Jordá, è stato uno dei primi studi di architettura a cimentarsi con l’utilizzo dell’innovativa DeepColour™ Technology, tecnologia produttiva sviluppata da DuPont che permette di produrre i colori scuri di DuPont™ Corian® con prestazioni più elevate, affidabilità, durata e igiene, oltre a funzionalità, eleganza e design. Una delle quattro tonalità di nero di DuPont™ Corian® infatti, Deep Nocturne, un nero corvino, solido e molto versatile, è stata selezionata per la realizzazione del bancone del bar dell’elegante Hotel Vincci Gala, progetto di grande impatto stilistico nel quartiere Eixample di Barcellona.
Gregor Mertens, architetto e coordinatore del progetto di questo hotel a quattro stelle e circa 80 camere, spiega le motivazioni che lo hanno portato a prediligere, per l’imponente progetto, la nuova DeepColour™ Technology: “DuPont™ Corian® ci ha permesso di ottenere una forma continua, organica, di un intenso colore nero, in netto contrasto cromatico con il colore dorato del bar ma allo stesso tempo le sue superiori prestazioni lo hanno reso perfettamente adatto alla struttura rettangolare.” Difatti, Mertens sottolinea l’importanza dell’assenza di giunti visibili e di linee bianche tra le varie lastre della tecno-superficie, “La nuova tecnologia e il colore Deep Nocturne di DuPont™ Corian® ci hanno consentito di raggiungere il nostro obiettivo, ovvero creare un contrasto con la tonalità oro della struttura, un colore che rappresenta il fil rouge di questo progetto in tutto il resto dell’edificio.

image002 (5)

I contrasti come leitmotiv del progetto
L’elegante contrasto tra diversi colori, texture, atmosfere ed epoche, è la colonna portante del progetto dell’Hotel Vincci Gala, il cui nome è stato scelto tramite votazione popolare, e si riferisce alla musa e compagna di Dalí. Come Mertens spiega, “Si tratta di un palazzo del 1900 di cui volevamo conservare la facciata, così come la grande scala di marmo bianco che risplende al suo interno.” La parte superiore dell’edificio, costituita da tre piani, è formata all’esterno da una cortina muraria con una tenda somigliante a una rete di oro applicata. Questa sovrapposizione, sottolinea l’architetto, “Crea una nuova e moderna facciata che si mescola perfettamente con la vecchia sottostante.”
L’idea di mostrare ed enfatizzare il continuo gioco di contrasti che si osservano in tutta la struttura, ha fatto emergere, tra le altre cose, il nome dell’hotel. Gala e Dalì infatti costituivano una coppia disparata, stravagante e surreale e ispirarsi a tale relazione è stato fondamentale per l’idea progettuale. Mertens afferma, “Per gli interni, abbiamo lavorato intensamente sul contrasto nero e l’oro, luce e buio … L’obiettivo era quello di dotare lo spazio di un tocco stravagante ed elegante, come quello del grande pittore.”
Con questo approccio e attraverso l’impiego della tecno-superficie DuPont™ Corian® nel colore Deep Nocturne, lo studioTBI è riuscito a ricreare nel bar dell’hotel la perfetta fusione tra antico e moderno, eleganza e informalità. Il progetto inoltre, doveva anche risultare pratico, come spiega Mertens, “La superficie del bar doveva essere in grado di resistere a tutti i tipi di liquidi, macchie e al costante  frenetico utilizzo, ulteriori motivi che hanno portato, oltre che per sue qualità estetiche, a scegliere DuPont™ Corian®.”