Nya Nordiska di nuovo partner della Neue Nationalgalerie a Berlino

Pubblicato il 2 settembre 2014 Di

Nya Nordiska, uno dei marchi di riferimento del settore tessile a livello mondiale e partner della Neue Nationalgalerie di Berlino, ha nuovamente fornito il proprio supporto come sponsor della mostra “Otto Piene. More Sky“.

Come superficie per la proiezione della serie di diapositive “The Proliferation of the Sun“ (La proliferazione del sole), allestita all’interno del padiglione in vetro dell’imponente edificio Mies-van-Rohe, è stato scelto Oscuro FR.

Lo strato intermedio nero del tessuto oscurante blocca il passaggio della luce al 99,9% consentendo così di oscurare completamente gli ambienti. La Neue Nationalgalerie ha utilizzato circa 2000 metri quadrati di tessuto per l’installazione multimediale dell’artista, esponente del Gruppo ZERO. Sulle pareti, alte 8 metri, sono proiettate più di 1000 diapositive dipinte a mano su vetro, con forme circolari e colori che si fondono, creando una miriade di motivi psichedelici che rimandano al sole e ai pianeti. L’artista stesso aveva definito la sua opera come un “viaggio poetico nello spazio“. L’esibizione dura appena trenta minuti, durante i quali, approfittando dell’apertura serale, il visitatore può muoversi negli spazi sorseggiando un drink, mentre un nastro riproduce le indicazioni dello stesso Piene. In questo modo il visitatore diviene egli stesso parte integrante dell’opera d’arte nel suo complesso.

“Siamo lieti di essere parte dell’esposizione di Piene, così affascinante in questo luogo meraviglioso“, ha dichiarato l’amministratore delegato di Nya Nordiska Remo Röntgen. Con questo contributo l’azienda a conduzione familiare di Dannenberg prosegue con la serie di allestimenti nel settore dell’arte realizzati con i tessuti Nya Nordiska e coronati da grande successo. Grazie alla propria competenza specialistica, l‘azienda ha contribuito con i suoi tessuti alla messa in scena di spazi architettonici di vari musei, come da esempio il Kunstmuseum di Wolfsburg.

Otto Piene (1928-2014) è considerato uno dei pionieri dell’arte del secondo dopoguerra. Co-fondatore del Gruppo ZERO, negli anni ‘60 influì in maniera decisiva sull’espansione del concetto artistico classico di pittura e scultura. I suoi balletti di luce esprimono una nostalgia quasi romantica della comunione con la natura, integrando nella manifestazione artistica movimenti reali, luce, tempo e spazio. Il più spettacolare “evento celeste” di Otto Piene è stato l‘arcobaleno gigante sopra lo stadio di Monaco alla chiusura dei Giochi Olimpici del 1972. L’artista avanguardista è mancato improvvisamente a Berlino, poco dopo l’apertura al pubblico della mostra. Il giorno precedente aveva inaugurato l’esposizione presso la Neue Nationalgalerie. “Siamo molto addolorati per l’improvvisa scomparsa di Otto Piene. Tutti noi riteniamo molto affascinante la sua grandiosa installazione nella Neue Nationalgalerie“, afferma Remo Röntgen. “Abbiamo avuto il privilegio di incontrare Otto Piene in occasione dell’inaugurazione e di ascoltare di persona le sue sorprendenti spiegazioni. Appena rientrati a Dannenberg abbiamo appreso con stupore della sua scomparsa“.

La mostra “Otto Piene. More Sky“ è aperta dal 17 luglio al 31 agosto 2014, a tarda sera e nelle prime ore del mattino, dalle 22.00 alle 03.00(escluso il lunedì). Un Videoclip dell’esposizione è disponibile a questo link (Password: piene).