Pareo, la cappa “sartoriale” di Faber a cura di Samuel Codegoni

Pubblicato il 27 dicembre 2013 Di

Il minimalismo e l’eleganza giapponese ispirano il furoshiki, la raffinata tecnica di avvolgere gli oggetti con tessuti e stoffe di seta allo scopo di celare, proteggere, e al contempo valorizzare ciò che viene confezionato.

Per Pareo il designer Samuel Codegoni adotta lo stesso principio. Trasforma così un foglio di acciaio inox, usato come un tessuto metallico, in una cappa telescopio che, grazie alla tecnologia up&down di Faber, si avvicina delicatamente ai fuochi. Gli elementi cilindrici che compongono l’elettrodomestico, attivati da un semplice telecomando, scorrono uno nell’altro determinando la chiusura o l’apertura del telescopio, come una stoffa che si ripiega ogni volta per creare il vestito – o il pacchetto di seta – più adatto all’occasione.Pareo_Faber_Codegoni_1

Parte della linea F-light Generation di Faber, la cappa aspirante Pareo unisce all’eleganza metallica le più innovative tecnologie e un’elevata resa in termini di funzionalità. Progettata da Samuel Codegoni assieme all’area ricerca e sviluppo Faber, è disponibile al pubblico al costo di 2300 euro.

Samuel Codegoni [www.bycode.it] ha all’attivo un ampio raggio di collaborazioni che spaziano dal lighting – tra i vari progetti, la lampada Joyo per Sforzin Illuminazione – all’ambiente cucina, grazie alla realizzazione di cappe aspiranti per Faber e Franke. La sua formazione professionale si è svolta nel car design, dove ha collaborato con aziende leader del settore automobilistico come Fiat, Alfa Romeo, Lancia e Lamborghini.