Design: Roberto Paoli trionfa in California

Pubblicato il 22 giugno 2012 Di

L’eccellenza del design italiano conquista il podio in California, issando un tricolore in cui è il verde a farla da padrone. È’ infatti il designer italiano Roberto Paoli, nelle vesti di vero e proprio talent scout, a conquistare, dopo essere stato abbinato alla diciassettenne Cristina Calva, il primo posto al California Dream Week, un concorso di creatività e design sostenibile riservato agli studenti delle scuole superiori del Nord California. Un festival all’insegna del rispetto per l’ambiente e per la natura, che è anche l’occasione per un confronto generazionale tra le più brillanti promesse della creatività californiana e alcune rinomate personalità internazionali del mondo dell’architettura, unite nel “sognare” un futuro sostenibile.

Così Roberto Paoli, già celebrato dalla stampa estera come uno dei dieci designer italiani più apprezzati nel mondo , si guadagna l’ennesimo riconoscimento dall’estero reinterpretando l’idea di una casa di struttura circolare sormontata da un tetto trasparente partorita dalla giovane Cristina, e trasformandola nel progetto di un tavolo basso di legno e vetro, materiali riciclabili al 100%, che ospita una fiamma a combustione pulita. L’oggetto, un focolare dei nostri tempi, è concepito per essere posto nei luoghi d’incontro delle nostre case e sintetizza tutto quello che Cristina voleva comunicare: il fuoco, la famiglia e l’attenzione dei giovani verso la natura.

“Il termine ‘sogno’ è adatto a questo progetto, il California Dream Week è una grande iniziativa che incoraggia i giovani a creare le loro fantasie” – commenta Roberto Paoli al momento dell’ufficializzazione del suo primo posto – “Fondamentalmente tutto parte dalla preparazione culturale, i giovani devono essere indirizzati verso un futuro ‘sostenibile’. È importante educarli a cercare nuove soluzioni di rispetto dell’ambiente. Noi non nasciamo sostenibili, dobbiamo diventarlo!”.

Agli studenti vincitori, congrue borse di studio che permetteranno loro di coltivare e mettere a frutto il talento per il design e l’architettura in scuole specializzate; il California Dream Week è no-profit, è interamente finanziato da donazioni private e sponsor. I progetti “green” realizzati dalle coppie creative studenti-professionisti sono stati svelati durante i giorni della kermesse e sono stati esposti in più location nel centro di Chico, sede del festival e una delle città americane più note per le sue imprese sostenibili e per le sue bellezze naturali.