Ristrutturazione casa fai da te: ecco le sfide più importanti

Pubblicato il 24 ottobre 2017 Di

Ristrutturare casa con il fai da te per risparmiare, ma anche per dare un tocco personale all’ambiente. È questa la duplice sfida che affascina i Millennials: una generazione votata alla personalizzazione e alla diversificazione. Questi obiettivi trovano sviluppo anche negli ambienti domestici: dalla ristrutturazione della casa al restyling, passando per l’arredo, i giovani di oggi preferiscono darsi da fare in proprio. Per risparmiare, come detto, ma anche per passione. Secondo una ricerca condotta in questo campo, emerge anche l’utilità della rete: soprattutto quando si tratta di informarsi e di capire come fare questo o quello. Qui i protagonisti sono ovviamente i video-tutorial caricati su YouTube, ma anche gli articoli dei blog di settore. Ma il fai da te, non per questo, è una missione semplice: sono tante le sfide da affrontare quando si decide di ristrutturare casa con le proprie forze.

 

Ristrutturazione fai da te: le sfide da affrontare

 

La prima sfida riguarda la scelta dei materiali per ristrutturare casa. Se non si è esperti nel settore edile, questo potrebbe rappresentare un ostacolo decisamente ingombrante. Parquet in legno naturale o mattonelle in gres porcellanato? Cartongesso o altro? Le domande sono tantissime. E poi troviamo un’altra sfida molto difficile da superare: la scelta degli infissi e delle porte, che spesso non conosciamo bene e che non riusciamo a valutare. Un problema che ad esempio si pone quando si tratta di acquistare infissi termo-protettivi. Inoltre, anche le disposizioni in merito all’ecobonus e alle agevolazioni fiscali non sono mai semplici da studiare. Si chiude con una delle fasi più importanti e più difficili di una ristrutturazione fai da te: la definizione del progetto strutturale della casa.

 

Quali sono i costi per ristrutturare con il fai da te?

 

I costi per una ristrutturazione fai da te possono essere molto alti, anche se ovviamente dipendono dal progetto e dall’invasività degli interventi. Eppure, il risparmio rispetto ai costi degli operai è molto grande. Per abbatterli ulteriormente, però, è anche importante capire a quali negozi rivolgersi. Questo vuol dire che bisogna imparare come confrontare i prezzi, senza per questo andare a discapito della qualità dei materiali. Ad esempio su siti come volantinofacile.it è possibile trovare i volantini di Leroy Merlin, una catena punto di riferimento per chi sta facendo lavori in casa. Questo perché monitorando spesso le promozioni e le offerte si risparmia tantissimo.

 

Ristrutturazioni e hobbistica: le altre sfide

 

Esistono tanti altri aspetti ai quali fare attenzione, quando si ristruttura in proprio. Intanto, bisogna sempre mettere al primo posto la propria incolumità: soprattutto quando ci sono scale, impalcature e attrezzi di mezzo. Ad esempio, è importantissimo fare attenzione all’abbigliamento anti-infortunio, ma anche alle condizioni degli attrezzi utilizzati. Inoltre, quando si lavora con colle e stucchi bisogna sapere come evitare le intossicazioni. E bisogna ovviamente informarsi sulla burocrazia e sui permessi, necessari anche quando si ristruttura da soli. Infine, altro elemento da considerare: il budget a disposizione, una vera e propria sfida da rispettare e da monitorare.