RITZ, UNO SGUARDO AGLI ANNI 30.

Pubblicato il 10 settembre 2015 Di
MITAGE milldue edition

Ispirata agli anni 30, alla letteratura, all’architettura e al lifestyle di quel periodo, la collezione RITZ è un omaggio all’americano Scott Fitzgerald, ma anche al periodo “dell’impero italiano” che ha galvanizzato gli architetti e la borghesia di quel tempo. L’ultimo grande momento in cui gli architetti pensavano al mondo classico con una proiezione al futuro.

La concezione del bagno architettonico, definito da solidi primari e finiture esclusive è evidente nella collezione RITZ, un progetto ispirato ai classici dell’arredamento bagno per reinterpretarli con uno stile pienamente contemporaneo.

Gli elementi compositivi diventano volumi rigorosi, fondamentali, valorizzati dai forti spessori delle linee di contorno. L’estetica della serie è caratterizzata dalle formelle che creano un pattern geometrico sulle facciate dei contenitori e i rivestimenti delle vasche: un intervento formale che rende le superfici protagoniste assolute, impreziosite da materiali senza tempo come marmo, vetro e metalli in un’eccezionale varieta` di finiture esclusive.

Portali laccati, vetri decorati e top in marmo per un ambiente di prestigio, per un utente alla continua ricerca di un pezzo di alto design e architettura. Destinato a un pubblico dal gusto deciso ma al tempo stesso raffinato e che sa valorizzare e apprezzare la preziosità dei particolari.