Slot di Francesco Favaretto per Gaber

Pubblicato il 13 agosto 2014 Di

 

Slot significa fessura, apertura, taglio. E’ proprio dal taglio sullo schienale che questa sedia prende il suo nome.

Impilabile, versatile, maneggevole, elegante e raffinata, è adatta a molteplici luoghi con esigenze e caratteristiche molto diverse, dal contract all’ufficio agli ambienti domestici.

Il prodotto è composto da una monoscocca in polipropilene, disponibile in molteplici colorazioni, con inserto in policarbonato trasparente.

La struttura di sostegno in metallo cromato o verniciato è proposta in diverse varianti: 4 gambe con o senza bracciolo, slitta con o senza bracciolo, base girevole con e senza ruote oppure su barra.