Soggiorno: la parete attrezzata per un living moderno

Pubblicato il 19 giugno 2018 Di

Parliamo di living, ovvero del fatto che quando dobbiamo di arredare questa stanza ci soffermiamo sempre a pensare al divano, alle poltrone, ai tavolini  lasciando in secondo piano la  zona destinata alla tv .

Di soluzioni ne esistono molte: piantane, carrelli o mobili portaTv ma la  proposta più interessanti, quando lo spazio lo permette, sono soprattutto le pareti attrezzate e vi spieghiamo il motivo.

 

La parete attrezzata consente di inquadrare un punto focale all’interno della stanza e la arricchisce unendo design e funzionalità.

Non solo, la parete attrezzata può essere utilizzata anche per riporre anche altri oggetti: libri, CD, accessori vari. Spesso infatti  è realizzata a scoparti con parti in vista e parti chiuse da sportelli o sistemi scorrevoli. In questo modo si riesce a fare ordine in soggiorno con semplicità.

Tante sono le proposte in tema di pareti attrezzate e si possono trovare anche online. Lo store arredatv è specializzato proprio in questo con tante soluzioni per la casa e per l’ufficio.  Per i vari prodotti proposti sul sito si possono creare delle composizioni personalizzate studiate in base alle proprie  esigenze d’arredo.

 

 

Complice l’evoluzione tecnologica, che ha visto i televisori con schermi sempre  più piatti e più leggeri, anche le pareti attrezzate di conseguenza, sono diventate soluzioni più flessibili. Ad esempio non è più necessario che questi mobili abbiano un’eccessiva profondità. Se un tempo la parete attrezzata doveva avere la profondità di almeno 60 cm oggi un mobile che può alloggiare la tv, è sufficiente abbia 40 cm di profondità perché vi si possa posizionare un televisore moderno.

Alcune soluzioni di pareti attrezzate non prevedono neanche che la tv venga appoggiata sul ripiano, ma bensì che possa essere applicata a muro. In questo caso sarà necessario posizionare delle staffe al muro per sostenere la tv . Anche in questo la scelta è ampia, si va dal semplice supporto fisso, alle colonnine regolabili in altezza, fino ai supporti a due o tre snodi direzionabili a destra, a sinistra ed inclinabili.

 

In ogni caso anche con questa soluzione la composizione del mobile per la tv,  contribuirà a creare un inquadramento spaziale in grado di favorire una migliore organizzazione degli spazi.