STOSA CUCINE passa al fotovoltaico

Pubblicato il 10 agosto 2012 Di

Stosa Cucine scende nuovamente in campo nel rispetto ambientale. L’azienda toscana ha, infatti, da poco inaugurato il proprio impianto fotovoltaico che si estende lungo l’intera superficie del proprio stabilimento di Radicofani – Siena: una superficie di oltre 40.000mq che altrimenti non verrebbe utilizzata. Un momento importante per Stosa Cucine che fa un passo avanti verso uno sviluppo industriale eco-sostenibile. L’impianto è suddiviso in due sezioni: la prima composta con moduli Film sottile Pramac, la seconda con moduli Film sottile First Solar. Un totale di 10.313 pannelli, capaci di sviluppare una potenza nominale di 999,955 kWp, corrispondente a 1.200.000 kWh di energia pulita ogni anno. Si tratta dell’equivalente energetico che mediamente 2100 famiglie consumano all’anno e consentirà, così, di evitare l’emissione di circa 7.080 tonnellate di anidride carbonica in atmosfera.

Questo investimento, inoltre, permette di abbattere la produzione di rifiuti inquinanti ed aiuta sensibilmente a migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente circostante. In aggiunta, i materiali usati per la costruzione di questi pannelli, sono riciclabili e in fase di dismissione, per assicurare un maggiore recupero dei componenti impiegati, le varie parti dell’impianto verranno separate dai relativi elementi chimici. Stosa Cucine partecipa, quindi, attivamente al raggiungimento dell’obiettivo del protocollo di Kyoto, trattato fondamentale contro il surriscaldamento del globo.