Studio Ensamble arriva a CERSAIE

Pubblicato il 2 settembre 2013 Di

 ‘Gioca’ con la materia per creare strutture d’avanguardia, dal Cervantes Theatre di Città del Messico al Museum of America di Salamanca passando per l’Hemeroscopium di Madrid. È l’architetto spagnolo, pluripremiato in tutto il mondo, Antón García-Abril che martedì 24 settembre incontrerà i visitatori all’interno di Cersaie, nel corso di un incontro il cui avvio è previsto per le ore 14.

Professore presso la Scuola di Architettura e pianificazione del MIT (Massachusetts Institute of Technology), Antón García-Abril è stato professore associato presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Madrid per un decennio, professore alla Graduate School of Design della Harvard University nel 2010 e alla Cornell University nel 2008 e docente di diverse università e istituzioni in America e in Europa, ma anche in Sudafrica e Cina.

 Nel 2000 ha fondato lo Studio Ensamble insieme a Débora Mesa alla ricerca di nuovi approcci per lo spazio architettonico e la costruzione delle città. Insieme hanno progettato il Centro Studi di Musica e l’Ufficio centrale SGAE a Santiago de Compostela, la Martemar House a Malaga, la Casa Hemeroscopium a Madrid, il “Tartufo” in Costa da Morte (Spagna) e più di recente la Casa del lettore di Madrid e il Teatro Cervantes di Città del Messico.

Lo Studio Ensamble ha ricevuto premi importanti come The Rice Design Alliance Prize, per architetti emergenti, nel 2009 o l’Architectural Record Design Vanguard Prize, nel 2005. Antón García-Abril è stato curatore del Padiglione spagnolo alla Biennale di Venezia presentando “Spainlab”. Ha co-fondato, sempre con Débora Mesa, la Fondazione Città positiva nel 2009 ed è in fase di creazione un laboratorio di ricerca al MIT, il Poplab (Prototipi di prefabbricazione Laboratory). Quest’anno è stato eletto Fellow internazionale del Royal Institute of British Architects (RIBA).