ZAVA collezione 2015 ad Euroluce

Pubblicato il 11 maggio 2015 Di

Continua la proficua collaborazione di ZAVA con un team di designer che anno dopo anno affiancano l’azienda nell’elaborare nuove forme, nell’abbinare materiali e creare lampade versatili per ogni ambiente domestico oppure adatte anche ad ambienti collettivi. ZAVA è l’azienda del “saper fare” che da sempre coniuga tecnologia, artigianalità e design come vocazione autentica del made in Italy, contando sulla forza innovativa del design e sulla sua capacità di ideare prodotti vicini alle persone e alle loro esigenze di personalizzazione degli spazi. Questa è la mission che ZAVA condivide con i designer con cui collabora, protagonisti insieme all’azienda a Euroluce 2015 e legati dalla condivisione di valori comuni in cui etica, estetica e funzione si compenetrano nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Sono otto i designer con cui Zava lavora in vista di questo importante appuntamento: una squadra che è un mix di sguardi e sensibilità, di esperienze e visioni del mondo, che vede per la prima volta la partecipazione di due designer europei e che ha il compito di dare voce alle molteplici possibilità espressive di Zava. Designer’s Colletion 2015: Enrico Azzimonti, C12+, Delineodesign, Alberto Ghirardello, Douglas James Macfarlane, Filippo Mambretti, Brian Rasmussen, Alessandro Zambelli.

CHAPEAU Design Enrico Azzimonti

Sospensione L’idea nasce dai cappelli, tutti li hanno e tutti sono diversi….Così Chapeau è una lampada, piccola e grande, rotonda che può andare a soffitto, può essere plafoniera o scendere sospesa. Ognuno può trovare la lampada Chapeau che più lo rappresenta e decidere, se usare la versione più piccola o quella più grande. … come il cappello, si può decidere la forma…… indossare la propria luce ! Realizzato in metallo tornito e verniciato è disponibile in tutti i colori del catalogo Zava.

Dot to dot Design C12+

Dot to dot è un modulo applique a bracci snodabili che consente di comporre forme di luce ogni volta diverse. Il fascio di luce viene proiettato verso la parete sui la lampada è installata. E’ possibile associare più moduli in modo da ampliare la libertà compositiva e offrire una soluzione modulare che permette di coprire grandi spazi.

GIACOLU’ Design Delineodesign Giampaolo Allocco Lampada da tavolo

Giacolù è una lampada e non solo. E’ anche un gioco che permette di creare oggetti diversi componendo le parti in modi differenti. Anche gli adulti torneranno bambini, come quando giocavano con il Meccano per realizzare costruzioni e forme partendo da pochi basilari elementi. Lampada a braccio, lampada da tavolo, abat-jour, leggio… Zava ha pensato a qualche possibile combinazione, giocateci e provate a trovarne altre!

 

 

DRIYOS Design Delineo design Sospensione

Se posso spostare la luce dove voglio, se posso cambiare aspetto alla stanza facendo rimbalzare la luce ora sul tavolo, ora sulla parete, sul soffitto o sul divano… se posso avere un rapporto diretto con la forma e la funzione dell’oggetto e con le emozioni che l’oggetto è in grado di regalarmi… allora posso solo dargli un nome familiare. CANTIERE Design Alberto Ghirardello Lampada da terra Cantiere, come il nome suggerisce, è una lampada da terra orientabile che si ispira al mondo dell’illuminazione L’ampio corpo illuminante circolare garantisce una generosa illuminazione e la maniglia invita alla presa e all’orientamento, facilitando allo stesso tempo lo spostamento dell’apparecchio tra un ambiente e l’altro, mentre la griglia rimovibile le dona carattere e un aspetto forte e deciso. Disponibile in due formati, con o senza griglia ed in vari colori. tecnica per siti di costruzione ma rivisitata in chiave contemporanea ed essenziale per l’ambiente domestico.

 SALOPETTE Design Alberto Ghirardello Lampada da tavolo

Salopette è una lampada in lamiera piegata che si propone di elevare un tecnicismo costruttivo ad elemento decorativo capace di connotare fortemente la lampada, proiettandola in un immaginario molto easy e ironico. Le gambe sono fissate al paralume con delle borchie piatte lasciate in bella vista, che diventano elemento decorativo. Il manico è una comoda presa per lo spostamento della lampada. LEVEL Design Filippo Mambretti Lampada/totem LEVEL è una lampada da terra pensata per essere un reale elemento d’arredo multifunzionale, utilizzabile sia come sorgente luminosa sia come scaffale. Grazie alla presenza delle porte USB poste sotto il primo ripiano, diventa anche un utile punto di ricarica per apparecchi elettronici. Il design di LEVEL è caraterizzato da linee essenziali che alleggeriscono visivamente la struttura. Funzionale ed armoniosa nelle forme, grazie al disegno dei ripiani circolari che si ripetono verticalmente, Level riesce a mascherare al meglio i cavi e le componenti elettriche e ad ottimizzare al massimo la diffusione della luce.

 SPACE Design Brian Rasmussen Sospensione

“Le fasce in tessuto ruotano attorno al centro della lampada come orbite di satelliti di un pianeta. Sembra che sia la luce stessa a sostenere il tutto. Ogni diametro ha una posizione individuale nel complesso geometrico e la differenza di posizione e dimensione tra i tanti paralumi viene sottolineata dalle luce riflessa sulla parete esterna degli stessi. Speriamo che non cada tutto quando la lampada viene spenta …”

REVERB Design Alessandro Zambelli Lampada da tavolo

Essenzialità e rigore d’altri tempi in REVERB: una collezione di lampade da tavolo che trae ispirazione dalle antiche lanterne a carburo. La linea rivela la presenza caratterizzante di un diffusore concavo dallo schermo circolare che si innesta su di una base cilindrica; al pari di una piccola parabola illuminante, REVERB proietta così la luce e la irradia nello spazio, per rivestire gli ambienti di caldi riflessi luminosi. Un dimmer permette di variare l’emissione luminosa, che consente a REVERB di entrare in sintonia con i diversi luoghi della casa, dalle zone più conviviali agli ambienti dedicati al riposo, fino agli angoli più personali

 

META Design Franco Zavarise Lampade da terra, tavolo

Pochi segni, linee pure, pulizia delle forme, geometrie elementari: un disco circolare, un anello, un cilindro, raccordati tra loro da un braccio tubolare piegato ad angolo retto. Meta riprende l’essenzialità del tradizionale design scandinavo, declinandola con uno sguardo contemporaneo e con le ultime tecnologie a Led.