Presentato oggi il Fuorisalone di via Savona 52

Pubblicato il 26 marzo 2014 Di

Si è svolta oggi alle ore 11, presso la Sala Giunta della Provincia di Milano – Corso Monforte 35, laconferenza stampa di presentazione del Fuorisalonedi via Savona 52, che si svolgerà dall’8 al 13 aprile nella sede di CNA, la casa delle imprese artigiane milanesi.

Giunta alla seconda edizione, la manifestazione coordinata da CNA Milano – Monza Brianza, in collaborazione con CNA Vicenza, CNA Toscana, CNA Viterbo – Civitavecchia e CNA Lombardia, intende valorizzare il frutto della contaminazione tra creatività manuale ed estro intellettuale, innovazione digitale e ricerca scientifica.

La Presidente di CNA Milano – Monza e Brianza Daniela Cavagna ha dichiarato: “Quest’anno, il Fuorisalone in via Savona52 esplora un tema che è al centro di una importante riflessione a livello globale: le nuove opportunità per il ‘saper fare’ legate al design e alle nuove tecnologie per il rilancio della manifattura in Italia e nel mondo. CNA Milano, la casa delle imprese artigiane, apre le porte ad un’esposizione incentrata sul ruolo dell’Innovazione estetica, tecnologica e scientifica come scintilla in grado di alimentare la passione che caratterizza da sempre il lavoro manuale e, in particolare, l’artigianato italiano”.

«La Provincia di Milano, come ogni anno, parteciperà da protagonista al “Fuorisalone 2014” – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Milano -. Artigiani e lavoratori porteranno, all’interno dei nostri spazi, oggetti dal design moderno e raffinato; l’Ente, dal canto suo, avrà il compito di incoraggiare i professionisti a “mettere in vetrina” il proprio talento. I visitatori che verranno a trovarci potranno apprezzare le creazioni degli artigiani e cominceranno a conoscerli, a inserirsi nella loro realtà e a capirne i meccanismi.

Le opere, nate dalle mani e dalle idee di artigiani e giovani designer italiani e stranieri, sono il risultato della combinazione tra tecnologie avanzate e saper fare artigianale, ricerca scientifica e lavoro manuale. Il Fuorisalone di CNA sarà una vetrina di eccellenze selezionate, con particolare attenzione al mondo degli up-coming e all’eco-sostenibilità, aspettando Expo 2015».

«La Provincia di Milano da sempre ha avviato e sviluppato sinergie e partnership con attori del sistema economico per migliorare la qualità dei servizi e sfruttare al massimo le risorse del proprio territorio – commenta l’Assessore allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro della Provincia di Milano – Da una di queste collaborazioni virtuose nasce “CreaMi” il network dell’economia creativa che mette insieme scuole di moda e di design, di cinema e di comunicazione, Università, Accademie, Associazioni e imprese che operano sul territorio milanese nell’ambito dell’economia creativa. Il network, al quale anche CNA ha manifestato la volontà di aderire, – conclude l’Assessore – si prefigge di costituire un punto di aggregazione, una rete con lo scopo di rendere più visibili i bisogni e il potenziale dei creativi milanesi».

Il progetto EXPLOIT, coordinato dal designer milanese Francesco Rodighiero (Studio Rodighiero Associati)e da Pierangelo Marucco, professore della Facoltà di Design del Politecnico di Milano, metterà in mostra nove oggetti moderni e raffinati, sviluppati e realizzati da artigiani lombardi e designer di differenti nazionalità (Johannes Klein, Filippo Mambretti, Maria Jennifer Carew, Oliver Deichmann, Johanna Dehio, James Ennis, Studio Dotdotdot).

Tra gli artigiani associati CNA che hanno realizzato gli oggetti in esposizione, Andrea Lopane, restauratore milanese d’auto d’epoca e carrozziere per passione; Donatella e Cristina dell’azienda familiare Lideo Arreda a Paderno Dugnano, che dagli anni Settanta produce mobili Made in Italy di altissima qualità. E ancora il giovane restauratore milanese Daniele Corsi, il marmista varesino Giangiacomo Ambrosetti e il falegname bergamasco Leone Gavazzi della Rete Lgn’o.

Francesco Rodighiero, designer e capofila di Exploit ha spiegato: “L‘esperimento della stampa in 3D è partito da Milano, Roma, Torino, Venezia, Firenze, Bologna e Napoli dove ha incontrato già molti consensi e dimostrato come i campi di utilizzo siano delimitati solo dalla fantasia e dalla creatività degli artigiani che decidono di avvalersene. CNA Milano Monza Brianza ha reso possibile questo straordinario esperimento, mettendo in mostra oggetti che nascono dal connubio del ‘saper fare’ artigiano e le nuove tecnologie di stampa 3D.”

Un’area dell’installazione sarà dedicata all’esplorazione del rapporto tra artigianato e neuroscienze, dove verrà presentata in anteprima la seduta POSTURA progettata dal Dr. Villiam Dallolio, neurochirurgo che divide la sua vita professionale tra ospedale e botteghe artigiane per studiare il miglior modo di stare a sedere.

Protagonista della manifestazione anche Cases of life, progetto, curato da Open Design Italia, checoinvolge sei designer tra i vincitori di Open Design Italia e nove artigiani selezionati daCNA Vicenza.

Cinzia Fabris, Presidente CNA Vicenza: “CNA Vicenza, assieme a Open Design Italia, sta lavorando a questo progetto di rete da quasi un anno. Un progetto ambizioso ed innovativo che mira a stravolgere il rapporto tra artigianato e design. Open Design Italia Factory, infatti, è il primo esperimento di rete di imprese dove gli artigiani non lavorano più su commissione come conto terzi, ma sono coinvolti nella progettazione a livello imprenditoriale e alla pari. Stiamo contribuendo alla creazione di un nuovo approccio al Made in Italy e al fare impresa”.

Il Fuorisalone in CNA Milano sarà l’occasione per presentare un’anteprima della Florence Design Week (22 aprile – 1 maggio 2014), ilfestival internazionale del design fiorentino giunto alla quinta edizione.

Il connubio tra artigianato e design sarà la formula su cui punterà anche CNA Toscana che esporrà i prodotti dei designer di SOURCE e degli artigiani digitali di MAKE TANK, riuniti sotto il progetto collettivo SUPERCRAFT.

Francesca Mazzocchi, delegata CNA Toscana ha commentato: “Educazione e contaminazione sono i due elementi attraverso cui cogliere la sfida competitiva di questo secolo. Contaminare l’artigianato con il design, l’innovazione e i mondi creativi dei nuovi maker, educare al saper fare ed educare all’apertura, alla collaborazione e alla condivisione, le parole chiave del nuovo mondo”.

La CNA sarà presente al Fuorisalone, oltre che in via Savona 52, presso il nuovo distretto Zona Sant’Ambrogio con un progetto congiunto CNA e Confartigianato Vicenza e presso il NHOW Design Hotel di via Tortonagrazie a una collaborazione con Unioncamere Lazio.