CARNET DE VOYAGE: alla scoperta di FOCUS

Pubblicato il 20 agosto 2012 Di

Di solito il camino è posizionato al centro di un salone importante, sospeso o a parete, chiamato ad accogliere gli amici intorno al fuoco. Questo accade anche per i prestigiosi modelli della linea Focus. Ma l’ultimo carnet de voyage del celebre marchio di camini design mostra come questi oggetti di culto, quasi delle vere e proprie opere d’arte, abbiano iniziato a vivere di vita propria al di fuori del loro contesto abituale per abbracciare i luoghi della Terra…
Accade così di trovarsi improvvisamente immersi in uno scenario spettacolare, simbiosi perfetta tra lo spazio interiore e lo spazio esteriore. Siamo a Dovre nel cuore della Norvegia, presso ilnuovo centro di osservazione renne selvatiche, immerso naturalmente nella flora e nella fauna
circostante.

Lo studio di architetti Snøhetta ha realizzato questo ambiente straordinario, sospeso tra sogno e realtà, confinante con il parco nazionale di Dovrefjell-Sunndalsfjella. Lo spazio, concepito come una struttura in vetro e legno avvolgente, è un viaggio nel silenzio e nella contemplazione. Il visitatore che imbocca l’ingresso del padiglione rimane estasiato dal fascino di questa struttura calda ed accogliente, raggomitolata su se stessa.
Al centro della stanza, imponente e sospeso nel vuoto, s’inserisce in modo del tutto naturale Gyrofocus, primo esemplare al mondo di camino girevole a 360°, il più noto della gamma Focus.
Completamente diverso è invece lo scenario che si apre agli occhi del visitatore che s’imbatte per la prima volta nella visione di Nautilus. Con grande spirito d’iniziativa un’equipe di architetti di Berlino ha immaginato e realizzato un incantevole esemplare di battello-dimora galleggiante. Al
suo interno, un salone spazioso ospita la versione sospesa del modello Agorafocus, in grado di offrire allo spettatore una visione panoramica del fuoco a 360°, in perfetto equilibrio con l’elemento acqua che avvolge l’esterno del battello-dimora galleggiante.

Comments are closed.