Del Conca: Nuovo brevetto per superare la crisi

Pubblicato il 9 agosto 2012 Di

Fino alla metà degli anni 90 il mercato delle nuove costruzioni superava quello delle ristrutturazioni, oggi la situazione si è ribaltata ed il mercato delle riqualificazioni occupa una gran parte dell’intero volume d’affari. In Italia oltre i tre quarti delle vendite di ceramica riguardano la ristrutturazione di abitazioni, e tutto sembra indicare che sia una situazione ancora in fase di sviluppo.  Da una ricerca realizzata dal CRESME per Confindustria Ceramica il 5 giugno scorso, risulta che il calo per le nuove costruzioni nei primi mesi di quest’anno è del 9% a fronte di una sostanziale tenuta delle ristrutturazioni.

Il recente Decreto Sviluppo, appena approvato dal Consiglio dei Ministri, dovrebbe inoltre spingere le ristrutturazioni edilizie per le quali il bonus fiscale passa dal 36% al 50%  con l’innalzamento da 48 mila a 96 mila euro del limite di importo detraibile.

 

Di fronte a questa situazione di mercato, il GRUPPO DEL CONCA ha concentrato gli investimenti in “Research & Development”, circa il 2% del fatturato, proprio nella ricerca di prodotti dedicati alle ristrutturazioni.  Dopo due anni di lavoro nei propri laboratori è stata presentata, pochi giorni fa, alla forza vendita internazionale una grande innovazione –  rivoluzionaria per il mondo ceramico –  “Del Conca FAST”, un sistema di posa a secco per pavimenti in ceramica che non richiede né colla né stucco, brevettato da DEL CONCA per interventi che richiedono velocità ed estrema pulizia. “Grazie a questo sistema in poche ore, e senza dover traslocare ma soltanto spostando i mobili, si può realizzare un nuovo pavimento in ceramica” afferma il CEO del Gruppo Del Conca Enzo Donald Mularoni. “Una superficie stabile, continua, senza fughe e immediatamente calpestabile. Nel caso di cambio abitazione poi, è addirittura possibile rimuovere l’intera superficie, o alcune parti, recuperando il prodotto e ripristinando il pavimento preesistente.”

Questo tipo di installazione non teme umidità, né acqua e si può impiegare anche nei bagni.

Il Gruppo Del Conca produce 11,6 milioni di mq l’anno, di cui il 70% destinato all’export, e investe complessivamente il 6% del fatturato ogni anno. Nuove linee si sono rese necessarie per la produzione di Monte Napoleone Fast (la prima applicazione del brevetto Del Conca Fast) e Due la serie perfetta per pavimenti sopraelevati. E’ proprio questa la ricetta di Del Conca per battere la crisi. “Le buone performances ottenute in alcuni mercati in questi primi mesi del 2012 – spiega Mularoni– confermano che l’innovazione e gli investimenti tecnologici – da sempre il fiore all’occhiello della nostra mission aziendale – ci rendono competitivi sul mercato. Siamo convinti che  DUE, il gres porcellanato a tutta massa spessore 20 mm ed il nuovo rivoluzionario brevetto DEL CONCA FAST siano il motore vincente per superare la crisi!

 

Dall’Europa arrivano i risultati migliori per Ceramica Del Conca relativi ai primi mesi del 2012: + 11% nei mercati dell’Europa dell’Est con la Russia in primo piano, + 17% per i mercati di lingua tedesca e francese.