IVV – Anteprima Salone del Mobile 2014

Pubblicato il 17 febbraio 2014 Di

Alto di gamma e cultura di progetto. Due gli scenari: diversi fra loro , ma legati profondamente. Un progetto di ricerca su un materiale si traduce in una emozione quasi impalpabile che assume le forme del “bello e ben fatto”: questo è cultura, qualità artigianale, bellezza e distinzione. I tratti identificativi di ogni oggetto IVV. Per questo l’innovatività del design rappresenta oggi una strada propizia e praticabile: significa valorizzazione della creatività e della progettualità da sempre insite nel DNA aziendale.

immagine_20140206161444

 

I nuovi progetti a cui IVV sta lavorando per il 2014 sviluppano questa visione del design come viatico per dialogare con un pubblico alto e colto, introducendolo al mondo dell’arredo con proposte che rispettano il patrimonio e la tradizione IVV. Proposte che rivisitano l’esperienza acquisita del vetro, la sapienza dei maestri vetrai e la reinterpretano nell’ottica del buon design, iniziando di fatto un nuovo percorso. Al Fuorisalone del Mobile 2014 IVV con Ilaria Marelli svelano e raccontano gli inizi di questo viaggio, articolato fra vetro, visioni e armoniche contaminazioni.immagine_20140206161828

Ilaria Marelli per IVV
‘Ho accettato la sfida di IVV di disegnare una collezione in grado di allargare il catalogo prodotti anche al mondo dell’arredo, dopo essermi innamorata delle potenzialità dell’azienda nel combinare tecnologie industriali a lavorazioni artigianali frutto della sensibilità dei maestri vetrai. Da qui l’ispirazione per creare una serie di prodotti ispirati al mondo naturale:la natura infatti genera in maniera “industriale”: codifica morfologie, materiali,
colori, ma li interpreta con un DNA “artigianale” per cui ogni creatura è affine, ma diversa dal proprio simile. Così il fluire dell’acqua si è riflesso nella trasparenza del vetro con le sue superfici increspate, con i giochi di rifrazioni e riflessioni della luce: un vetro che ho abbinato al legno, tattile caldo e materico,in un gioco di contrasti, ma anche di naturalità della composizione’.immagine_20140206161901