Opera Contemporary – Salone del Mobile 2012

Pubblicato il 18 aprile 2012 Di

Opera Contemporary, il giovane ma ben consolidato brand della storica azienda italiana Angelo Cappellini, si presenta per il terzo anno consecutivo al Salone del Mobile di Milano con alcune proposte in cui tradizione e innovazione si fondono in un’eleganza senza tempo.
Dalla grande esperienza di Angelo Cappellini nella produzione di mobili in stile classico e dal suo forte legame con i valori legati alla tradizione, nasce Opera Contemporary, il marchio dall’inclinazione moderna che integra e arricchisce l’offerta della centenaria azienda di Cabiate. Legni e tessuti di alta qualità, texture eleganti e accurati dettagli si combinano in ricercate soluzioni di arredo, capaci di soddisfare gli sguardi più raffinati.
Presentato in anteprima mondiale nell’aprile 2010 proprio in occasione della kermesse milanese, Opera Contemporary torna a esser presente al Salone di Milano con soluzioni di arredo che confermano la sua continua crescita e la fervida attenzione dei mercati internazionali. In uno stand di circa 100 metri quadrati (padiglione 6, stand C43), l’azienda esporrà alcuni pezzi della collezione, sapientemente disegnati dalle raffinate menti dello
Studio Castello Lagravinese. Soggiorno, camera da letto e sala da pranzo saranno i tre ambienti che non lasceranno indifferente il pubblico.
Protagonista indiscusso della zona notte sarà il maestoso letto Tosca con la sua alta testata in capitonné, finiture di basamento e piedini in rovere grigio. A completare l’ambiente sono le sinuose linee della romantica collezione Elettra: due comodini, un comò e una pratica scrivania con finitura in rovere grigio, maniglie e puntali cromati.


La sala da pranzo è interamente avvolta dall’eleganza del tavolo Tigrana Classic. Presentato nella sua versione rettangolare con gambe lisce, il tavolo allungabile è in legno massello, lucidato a mano con finitura wengé e puntali in ottone lucido. La versatilità è il punto di forza di questa linea, perfetta per l’interior decoration sia di ambienti classici che moderni. Accompagnano questo raffinato tavolo le comode sedie della collezione Georges
che, con la loro seduta imbottita e lo schienale capitonné, aggiungono un pizzico di morbidezza al già piacevole momento del pranzo. Perfezionano l’arredamento due poltroncine Marta Classic e la funzionale ed elegante credenza Desiré. L’incantevole specchiera Maddalena e le due distinte consolle Teseo donano allo spazio un tocco di alta classe.

Le due zone living dello stand sono caratterizzate da raffinatezza e modernità. Il divano componibile Mavra testimonia la grande personalità del marchio Opera Contemporary. Presentato nella sua versione a quattro sedute, il divano è anche disponibile con penisola, per accontentare i clienti che desiderano rilassarsi in maniera ancor più comoda. I soffici cuscini tubolari alle due estremità conferiscono ulteriore morbidezza al soggiorno.Completano questo ambiente il divano e due poltroncine girevoli della linea Lucille, uniche nel loro genere per la seduta allungata e lo schienale leggermente inclinato.
Il divano e le poltroncine della collezione Butterfly rendono l’altra zona giorno confortevole e familiare grazie ai loro schienali ondulati e avvolgenti, che sembrano abbracciare chiunque si accomodi. Le poltroncine possono anche essere combinate fra loro in modo da formare un originale divanetto. Ad accompagnare queste proposte saranno i tavolini della collezione Ludmilla, con piano in marmo Emperador e basamento in metallo brunito che, simile a due mezze lune che si incontrano, dona all’ambiente un tocco di raffinata leggerezza.
“Siamo molto contenti di partecipare nuovamente al Salone del Mobile con il marchio Opera Contemporary – spiega Luca Mapelli, managing director di Angelo Cappellini. In questi tre anni le nostre collezioni hanno riscontrato importanti consensi a livello internazionale e siamo riusciti ad avvicinare un nuovo tipo di clientela, più interessata allo stile moderno ma sempre legata all’alta qualità ed eleganza del Made in Italy più qualificato. Il
nostro punto di forza è la capacità di donare un tocco di attualità anche alla più antica tradizione”.