Scegli il colore per il living

Pubblicato il Di in Colore, Guide

Scegliere il colore per le nostre stanze è sempre una questione importante, perché il colore, non solo  influenza l’aspetto della stanza ma anche noi stessi.

Una certa tonalità può far sembrare uno spazio più grande o più piccolo, più riposante o più allegro. La scelta è sempre molto personale, ma ci sono comunque tonalità più o meno adatte a determinate stanze della casa. In particolare in soggiorno, uno spazio di rappresentanza e di relazione, fatto per accogliere amici e conoscenti o per concedersi il relax. E’ un luogo dove la spinta positiva è importante dove ci deve sentire noi a nostro agio e far sentire anche gli ospiti.

Se poi il il soggiorno è anche il luogo dove si svolge il lavoro o un hobby, il colore può concorrere a dare allo spazio anche altre caratteristiche. Il colore deve contribuire a portare luce, l’ambiente deve essere luminoso, per cui  una nuance cupa e d’impatto, assorbirà troppo la luce con il rischio di sembrare troppo opprimente.In un locale polivalente l’effetto potrà sembrare più riposante se si adotta dappertutto lo stesso colore.

Ricorrere a tinte tenui o a contrasto per il soggiorno, si contribuirà a definire gli spazi e staccare la spina dal lavoro.Per particolari esigenze si possono suggerire esperimenti arditi con punte di colore, che spesso giovano all’umore, il tutto integrato come accento cromatico sulla parete, su un cuscino o un vaso.

Nella scelta del colore, può essere interessante scegliere tonalità condivise da una stessa famiglia cromatica, poiché consente di realizzare ambienti armonici ed equilibrati .


Nel contesto di un palazzo storico o per ammiratori di stili d’antan può essere una soluzione optare per colori d’epoca, aiuterà ad aggiungere un tocco di autenticità all’insieme, non solo per la ricerca dei colori ma anche del pigmento. Allo stesso modo di come  succede con i materiali del passato, anche tinte e vernici “storiche” esaltano un interno di pregio.

In genere si sceglie il bianco ma esso propone in sè, una grande varietà di gradazioni: dalle sfumature verdastre del latte di calce, alla freschezza intatta e azzurra del bianco brillante .


I toni neutri non sono insignificanti o smorti, bensì regalano raffinatezza, in soggiorno risultano riposanti e armonici . Nella palette dei neutri sono inclusi: avorio, beige, grigi verdini e celesti delicati, spesso associati a materiali grezzi e non sbiancati come la pietra e il legno. Quando si vuole creare un caldo comfort un tripudio di colore può essere suggerito dalla natura: dalle note cupe dell’ardesia al verde foresta, dal blu mare ai caldi pigmenti di tinte vegetali.

  • francesco neri

    Bellissimi questi soggiorni! a me piacciono molto gli ambienti luminosi e per questo vado matto per il bianco! La scorsa settimana ho acquistato una libreria fantastica che può essere composta modularmente! Vi metto la foto e il link per mostrarvela! :- )

    http://www.designmood.it/products/35

    • Paolo

      Bellissima questa libreria!! Ho notato che si può anche personalizzare il colore!!